Gole del Salinello

Le gole del Salinello sono un enorme canyon scavato dall’acqua del fiume omonimo tra i Monti Gemelli[2], il Foltrone (1720 m) e il Girella (1814 m).Sul territorio sono presenti grotte di origine carsica. Il percorso del Salinello è affiancato dai depositi di scarpata composti di calcari marnosi micritici.[3]

Nella parte più stretta le pareti di roccia, alte fino a duecento metri, si tuffano perpendicolarmente nel fiume. Molti turisti, nel periodo estivo, approfittano per fare il bagno nelle fresche acque del fiume, che nella bella stagione non superano i 16 gradi.[senza fonte]

 

Sulle pareti rocciose sono presenti degli eremi rupestri, ossia delle grotte dove un tempo vivevano gli eremiti.

 

La grotta più famosa ed estesa è la Grotta Sant’Angelo o di san Michele Arcangelo: profonda 30 m e larga 10 m, in alcuni punti raggiunge un’altezza di 30 m. utilizzata fin dal Paleolitico, è stata oggetto di scavi archeologici che hanno portato alla luce reperti databili fino al 6000 a.C. I culti pagani hanno caratterizzato il luogo per secoli, fino all’identificazione della grotta con il culto cattolico risalente a prima del 1236, quando venne costruito l’altare dedicato all’Arcangelo Michele.[4]

 

Di difficile accesso l’ eremo di Santa Maria Scalena, mentre è più facile raggiungere i resti dell’ eremo di San Francesco alle Scalelle.[5]

 

Accessi [modifica]

 

Si raggiungono da valle camminando per circa trenta minuti a partire da Ripe, frazione del comune di Civitella del Tronto. Da monte si possono raggiungere a piedi partendo da Macchia da Sole, nei pressi di Castel Manfrino. Attualmente, un’ordinanza comunale vieta l’accesso alle Gole.[6]


This entry was posted in Montagna, Natura, Visitare. Bookmark the permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>